La sindrome del tizio di sinistra

Questo articolo è fuori moda. Che ci posso fare?

E’ una specie di parabola, un testo che ambisce a significare… povero lui.

Tutto parte da un semplice assunto di natura morale, uno di quei pensieri che, sono sicuro, attananagliano ognuno di noi durante le pause e gli stacchi dalla routine.
Una bella riflessione sulla morale e sull’odio, una valida alternativa al lamento da vite di Candy Crush terminate troppo in fretta.

Chi odiamo di più?

Voglio dire, nella nostra anima, chi sono le persone che, per dirla alla Rezzonico, “ci sta un po’ qui?” (una citazione fuori moda per un articolo fuori moda, no?)
In teoria dovrebbe essere chiaro:

odiamo i nostri nemici, quelli che la pensano all’opposto di noi.

In realtà le cose non stanno proprio così. Regola n°1: nulla si crea, nulla si distrugge e nulla va come dovbrebbe

THE LEFTIES’DESEASE: la sindorme del tizio di sinistra

Pensiamoci un istante: non odiamo quelli che abbiamo agli antipodi, piuttosto quelli vicini a noi che, per qualche motivo a noi oscuro, si sbagliano sul più bello
Non ce l’abbiamo davvero con chi ci sta agli antipodi, ci viene naturale l’escludere da ogni sentimento quelli che sono il nostro opposto… poveracci, che ci vuoi fare?
Le nostre nemesi sono altrove, sono nelle persone simili a noi ma che divergono sul più bello, quelle persone che saremmo potuti essere (e per fortuna non lo siamo);

Questa verità è nota come la “sindrome del tizio di sinistra“.
O meglio, così sarebbe nota se qualcuna la conoscesse.
Ok in realtà ho solamente deciso di chiamarla così.

Chi dovrebbe essere il più disprezzato dal tizio di sinistra? Chi è il suo acerrimo nemico? Il tizio di destra ovviamente, il suo alterego malvagio!
Allo stesso modo, chi è l’incubo del metallaro duro e puro? Chi non sopporta in maniera viscerale? Il discotecaro, quello che negli anni Novanta avremmo chiamato “truzzo”.

Invece no, non è così. D’altra parte, vi ricordate la regola n°1?

Ciao sono Lefty4ever e sono un militante rosso fuoco. Il mio più grande nemico? Ovviamente il tizio di sinistra ma che è meno di sinistra di me.

Salve a tutti, mi chiamo BurzumDeath666 e i miei passatempi sono il death black paganic ipnotic panscandinavic metal e dar fuoco alle chiese coi miei amici. Cosa mi fa davvero paura? Andare ai concerti metal e incontrare il tizio meno metallaro di me.

Il morbo colpisce tutti, indistintamente.
Prima lo comprendiamo, meglio staremo con noi stessi. Potremo voltare pagina e concentrare le nostre energie negative sui nostri target di riferimento.

Lefty, amico mio, penso sia il momento di gettare il Voodoo Renzi che hai costruito coi tuoi compagni e guardare dall’altra parte (prima che sia troppo tardi…)
BurzumDeath, amico integralista musicale,
non odiarmi perchè adoro i Metallica
e ricorda che, in questo momento, milioni di persone stanno ascoltando Despacito a palla…